Arte

  • Arte
  • Arte

Granada è pura arte. I Palazzi Nasridi e il Generalife mostrano chiaramente un legame con la terra andalusa, “Arte de Vivir” ne è la massima espressione su questi muri di filigrana. Palazzi e case in stile arabo caratterizzano la città, mescolandosi a grandi realizzazioni barocche e rinascimentali, religiose e civili. La Cattedrale, la Cappella Reale, con la tomba dei Re Cattolici, e la Cartuja (la Certosa), sono esempi di arte antica che si trova a competere con il modernismo del Parco della Scienza, dell’Auditorium Manuel de Falla, del Palazzetto dello Sport e del campo da golf de Las Gabias.
Granada, si identifica in particolar modo con l’Albaicín: quartiere caratterizzato da stradine strette e piazzette. Questo quartiere è vivo ma antico allo stesso tempo, inoltre è dotato di grande personalità. Sublimi sono le sue“Cármenes” (tipiche abitazioni di Granada), cosí intime e tranquille, meravigliosi sono inoltre i suoi pozzi, i suoi monumenti e soprattutto, i suoi panorami che tolgono il fiato. Dal Mirador de San Nicolás la vista sull’Alhambra, che sorge sulla collina di fronte, è da sempre fonte di ispirazione per molti pittori e fotografi. Anche l’ex presidente americano Bill Clinton se ne innamorò durante un viaggio da giovane, vi volle poi fare ritorno nel 1997 con la famiglia per condividere con loro la spettacolare vista. “Il più bel tramonto al mondo” furono le sue parole per descriverla.

Granada è musica; la città in cui Manuel de Falla scrisse la maggior parte delle sue opere, dove Andrés Segovia acquisì il suo “tocco magico” alla chitarra e dove los Gitanos (gli zingari) del Sacromonte, ballano le “zambras” (caratteristici balli Flamenchi dei Gitani) nelle Cuevas (grotte del Sacromonte) che si affacciano sulla onnipresente Alhambra.
Il compositore e poeta messicano Agustin Lara si ispirò alla musicalità di Granada per creare la più famosa delle sue composizioni: la canzone “Granada”, inno ufficioso della città, tradotta e cantata in tutte le lingue e in tutti i più importanti eventi, interpretata dai migliori interpreti.
Come risultato dell’incontro di tutte queste arti, Granada, già da mezzo secolo, è scenario del Festival Internazionale della Musica e della Danza. Offrendo ad ogni edizione un selezionato ed ampio programma di concerti e spettacoli, che hanno luogo nei più belli e caratteristici angoli di Granada.

Granada è poesia, che decora le stupefacenti pareti dei palazzi dell’Alhambra e che impregna le strade e le piazze della città, del ricordo indelebile di Federico GarcÍa Lorca. Qui il poeta visse e creò la sua geniale opera.

Granada è punto d’incontro e centro universale di riunioni, che hanno sede nel suo splendido Palazzo dei Congressi, la cui Aula Magna può contenere fino a mille persone. La città dispone anche di alloggi in modernissimi Hotel di tutte le categorie, che offrono un servizio di ottima qualità, grazie alla loro lunga esperienza nel settore turistico.

Granada è vita, allegria e movimento nelle taverne e nei “pub” situati in varie zone della città; dalla zona studentesca di Pedro Antonio de Arcón e Praza Nueva, alla zona familiare del PrÍncipe, ai piedi dell’Alhambra; per non dimenticare la zona esotica della CaldererÍa con le sue TeterÍas (sale da the) ricche di odori e sapori orientali.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>